Credo nel potere delle parole e nel fascino delle vere storie d’amore che raccolgo e racconto da anni, per il settimanale Confidenze. Storie con un lieto fine, storie di grandi passioni, storie che nascondono e svelano drammi, rinascite, vittorie, emozioni. Storie che mi hanno insegnato tanto, in cui ho ritrovato frammenti di viaggio, segreti inconfessabili ed esistenze normali e straordinariamente sorprendenti.
Amo i profumi, la letteratura, la musica. Spezie irrinunciabili, pagine che inchiodano, spartiti che incantano, tracce. Amo le vicende coinvolgenti che si trasformano in noir e romanzi magnetici. Quelli che scelgo, che leggo, quelli che ho scritto e che vorrei ancora scrivere. Sono stata finalista al Premio Strega nel 2001 con il mio primo libro, e sono approdata al Festival della Letteratura di Mantova nel 2010, in un prezioso percorso interamente dedicato al Giallo al Femminile. Ho pubblicato con Piemme, Frassinelli, Newton Compton, Fandango. Non rinuncerei mai alle pagine delle sorelle Brontë e di tante altre imperdibili scrittrici rivoluzionarie; donne che si rintanavano a scrivere tra quattro mura e riuscivano a scandalizzare il mondo. I miei libri, con mia grande sorpresa, sono stati oggetto di studio in Università italiane e internazionali. Ma Missing, il mio primo sex thriller, rappresenta la sfida più grande, perché ha in sé il ritratto di una popstar spaventosamente brillante.
Ho gareggiato con me stessa per trovare i superlativi migliori. Ma ha vinto lui, rivelandomi il suo incanto, l’impressionante prodigio del suo carisma, e del suo talento.